logo

Il portale dei campeggi e villaggi turistici d'Italia: Forum

Pagina 1 di 64 1231151 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 637

Discussione: Frigorifero da campeggio

  1. #1

    Exclamation Frigorifero da campeggio

    Ciao a Tutti, visto che spesso vengono aperte discussioni inerenti i consigli per l’acquisto di un frigorifero da campeggio, ho pensato, grazie all’aiuto di Sabatino, di Penguin86, di Fuji e di Alfiere, di creare una discussione che potesse essere il riferimento per quanto concerne i frigoriferi da campeggio.

    Facciamo un po' di chiarezza. Esistono fondamentalmente tre tipi di frigoriferi:

    - a cella di Peltier: costano pochissimo(dai 20 ai 50€), consumano molto(a 12V arrivano anche a 4A di corrente), hanno uno scarsissimo rendimento poiché riescono ad ottenere al max 15-25°C sotto la temperatura ambiente. Questo li porta ad essere utili se si vuole tenere in fresco le bibite e se si vuole conservare latte, carne, uova ecc al max per un giorno o due. Purtroppo se si sta pensando ad un frigo in altri termini…bisogna cambiare tipo di frigo.

    - a compressore: mediamente costosi(dai 250 ai 500€), utilizzano lo stesso metodo di funzionamento dei frigoriferi domestici; in alcuni vecchi camper veniva montato con doppio motore, 12v e 220v, raggiungono i 0°c o anche più giù. Sono veri e propri frigoriferi come quelli di casa nostra. Poiché utilizzano un compressore per far circolare il liquido refrigerante possono essere un po’ rumorosi. Ad oggi è difficile trovarne che utilizzino la doppia alimentazione(220-12V) ma per quanto concerne i consumi a 220V sono davvero contenuti (circa 75W, ovvero 0,34A).

    - ad assorbimento: estremamente costosi(oltre i 400€), utilizzano il principio di evaporazione ed assorbimento dell'ammoniaca a basse pressioni, adatti per il camper perché alimentabili a 12v, 220v e a gas(sembra strano, ma la reazione che raffredda è stimolata dal calore di un bruciatore a gas) , vengono anche chiamati Trivalenti proprio perché possono sfruttare tre tipologie diverse di alimentazione. Sono i più versatili poiché possono essere utilizzati anche in totale assenza di elettricità, grazie al gas, e possono essere tenuti accesi anche durante il viaggio, grazie ai 12V della presa accendisigari della macchina/camper. Hanno tre piccoli difetti: 1) alimentati a 12V consumano una quantità tremenda di corrente(anche 9A!!!) ed è quindi sconsigliatissimo lasciarli in funzione con il motore spento dell’automobile; 2) Anche questo tipo di frigoriferi può al massimo produrre una differenza termica tra esterno ed interno(tipicamente tra i 25-35°C in meno rispetto all’esterno) ma sono nettamente più performanti di quelli a Peltier; 3) Per funzionare al meglio devono essere posti “in bolla”, ossia su un piano perfettamente orizzontale. Hanno però un piccolo vantaggio: all’interno della cella frigorifera è presente un elemento in metallo, noto come “assorbitore”, che serve appunto ad assorbire il calore e che può essere sfruttato per creare il ghiaccio con gli appositi stampini(meglio se fatti in metallo).

    Chi volesse farsi una cultura un po’ più ampia sul principio di funzionamento può anche leggersi questo articolo esterno al forum che però è abbastanza chiaro:
    http://www.camperclublagranda.it/sch...rigorifero.htm

    In quest’altro, oltre ad una breve descrizione dei principi di funzionamento, c’è anche una spiegazione di come è possibile “rigenerare” un frigorifero ad assorbimento poco performante:

    http://www.vallesinapleinair.it/modu...=article&sid=7

    -------------------------------------------------------------------------

    Per chi fosse interessato Penguin86 ha anche provveduto a “ottimizzare” il rendimento di un Peltier e, siccome non è una procedura poi così complicata, la riporto così potrà essere eseguita da chiunque volesse migliorare un po’ il proprio frigo. Si tratta di migliorare la dissipazione di calore tra il dissipatore d’alluminio e la cella di Peltier.


    Prendi la pasta termica meno costosa per CPU (in tutti i negozi di informatica che assemblano computer). Sicuramente cercheranno di venderti il mini-tubettino ultracostoso, prendi invece il tubettone da 5 euro... ti basta x fare 'sto lavoro mille volte!
    Guarda comunque ti dico la verità: questa cosa può aiutare un pochino (soprattutto perché le superfici dei dissipatori, nel mio caso erano moooolto irregolari) però dubito veramente che il gioco valga la candela, anche perché si tratta di dissipatori in alluminio, non in rame o argento... più di tanto non fanno. Io l'ho fatto più che altro come esercizio perché assemblo computer per me e i miei amici, e per spingere il processore bisogna raffreddare bene...
    Cmq se vuoi farlo lo stesso x divertimento fai così: ti dico il procedimento per i processori, è ovvio ke x il frigo ti fermi prima tanto più di taanto non puoi pretendere
    Allora prendi carta vetra da 400, 800 e 1000.
    Dai una bella sgrossata con quella da 400, poi passa quella da 800 a secco prima e con acqua poi, passa la 1000 prima con acqua, poi con acqua e sapone. Per chi è pignolo a volte si passa pure la 1200 ad acqua e sapone finché la superficie non è a specchio.
    Si stende una sottilissima superficie di pasta termica (puoi farlo anche con le dita, magari pulite... non dar retta ai fanatici dell'informatica che si complicano la vita e basta...) e si rimonta il tutto stringendo bene.
    Ti dico, se hai voglia fallo, sennò non credo che ne valga poi tanto la pena.

    ------------------------------------------------------------------------

    Fuji invece ha pensato di realizzare un alimentatore 220/12V per quei frigoriferi che hanno solo l’alimentazione a 12V…

    Alimentatore dai 220V ai 12V By Fuji:

    Basta avere un alimentatore da computer che non usi; io ne avevo uno in solaio malfunzionante ma i 12V, che sono quelli che mi servivono per alimentare il frigo, li forniva perfettamente....quindi l' alimentatore non necessita funzionante al 100%...
    Sarebbe meglio avere un tester per misurare, con l' alimentatore acceso, tra il nero e il giallo che ci siano questi 12V. Se ci sono spegni tutto e continuiamo...sennò spegni tutto e vattelo a comprare già fatto!
    Poi son andato a comprare in un negozio dove vendono materiale elettronico un presa femmina accendisigari, come quella che hai nella macchina per intenderci.
    Apri l' alimentatore, tagli tutti i fili che escono nella matassa, tranne uno nero e uno giallo, che dovrebbero, dico dovrebbero esser, il nero la massa e il giallo il +12V.
    Poi prendi la presa accendisigari che hai comprato e la metti nell' incavo della carcassa dell' alimentatore dove usciva la matassa di fili, se non ci sta, come probabile, armati di tronchesi e lima e faccela stare. Per fissarla dopo ho usato della colla a caldo, l' unica idea che mi è venuta in mente.
    Poi devi munirti di un saldatore e collegare il filo nero alla massa della presa accendisigari che è tutto l' esterno della presa, tutta la carcassa...
    E il filo giallo nel centrale...
    Chiudi il tutto e poi prova..tutto qua...
    A chi interessa posso mandare 2 foto che ho fatto, xkè mi immaginavo potessero esser utili....infatti....
    Cmq se qualcuno rimane attaccato alla 220V non ne voglio sapere, questo è il metodo che ho utilizzato io per fare questa cosa; controllate sempre che sia tutto scollegato dalla corrente prima di metterci le mani attorno!

    ------------------------------------------------------------------------
    Sperando di aver fatto cosa gradita è chiaro che ognuno può apportare il proprio contributo alla discussione per rendere un miglior servizio a coloro i quali devono ancora fare il loro acquisto.

    Se voleste dare un’occhiata alle discussioni “originali” dalle quali è tratto questo riassunto potete dare un’occhiata qui:

    http://forum.camping.it/italy/showthread.php?t=928

    http://forum.camping.it/italy/showthread.php?t=2236

    Ciao!

  2. #2

    Predefinito Riferimento: Frigorifero da campeggio

    Poi son andato a comprare in un negozio dove vendono materiale elettronico un presa femmina accendisigari, come quella che hai nella macchina per intenderci.
    Apri l' alimentatore, tagli tutti i fili che escono nella matassa, tranne uno nero e uno giallo, che dovrebbero, dico dovrebbero esser, il nero la massa e il giallo il +12V.
    Poi prendi la presa accendisigari che hai comprato e la metti nell' incavo della carcassa dell' alimentatore dove usciva la matassa di fili, se non ci sta, come probabile, armati di tronchesi e lima e faccela stare. Per fissarla dopo ho usato della colla a caldo, l' unica idea che mi è venuta in mente.
    Poi devi munirti di un saldatore e collegare il filo nero alla massa della presa accendisigari che è tutto l' esterno della presa, tutta la carcassa...


    Scusate ma dov'e' la necessita' di adattare l'alimentatore alla presa accendisigari?
    Mi hanno regalato un frigo gio stile, con presa accendisigari e senza adattatore ne alimentatore.
    Nella scatola dei pezzi inutilizzati delle cose elettroniche di casa ho estratto un alimentatore 12v 1,5a(tra l'altro il frigo porta 12dcv 4a) e ho tagliato sia il cavo alimentatore sia il cavo accendisigari. Li ho collegati e.....Beh, ragazzi, adesso il frigo funziona perfettamente, e sto facendo il test per vedere quanto fredda (termometro fino a -10 gradi dentro).

    Stasera avro' il responso.

    Saluti
    Se sei incerto.....Tieni aperto!

  3. #3

    Predefinito Riferimento: Frigorifero da campeggio

    molte grazie per l'informazione.. anche se sinceramente sono ancora più confuso. ho sempre adottato il classico frigo da 50€ perchè non ho mai avuto bisogno di "roba freddissima" ora che ho allestito il fuoristrada un po' più seriamente volevo un frigo serio. inizialmente pensavo a un trivalente in modo da tenerlo attaccato tramite gas a macchina ferma ma è pericoloso ?? se no uno a compressore ma dovrei adottare un pannellino solare per il funzionamento a macchina ferma .. problema costi pannello e seconda batteria . altro quesito la rubustezza a volte in fuoristrada la strada non è il massimo e di colpi se ne prendono. che si fa??

  4. #4

    Predefinito Riferimento: Frigorifero da campeggio

    Tantissimi grazie! Da un anno sto pensando ad un frigo... ma non avrei mai saputo raccogliere tutte le informazioni che dai tu! Grazie ancora!

  5. #5
    Data Registrazione
    Aug 2008
    Località
    Roma Garbatella
    Messaggi
    2,536

    Predefinito Riferimento: Frigorifero da campeggio

    salve agli esperti e ai pensatori,

    ho riletto tutto ed entrambi i 3d di base ma ho ancora dei dubbi.

    cella di peltier:

    raffredda 15 - 25 °C sotto la temperatura ambiente ed è un limite della coppia.
    lappare consente un migliore contatto e fa guadagnare qualcosa. punto e fine dei possibili interventi.

    se riduco lo spazio interno oppure se miglioro la coibentazione del frigobox sempre meno 15 - 25 °C sono.

    ho capito bene??

    allora se ne metto due in serie ( un coperchio sopra l'alto ) cosa succede?? 30 - 50 °C sotto la tempertura ambiente??


    che domandona !!!

    ciao, Carlo

  6. #6
    Data Registrazione
    Jun 2007
    Località
    Origgio (VA)
    Messaggi
    542

    Predefinito Riferimento: Frigorifero da campeggio

    Citazione Originariamente Scritto da mckewoy Visualizza Messaggio
    allora se ne metto due in serie ( un coperchio sopra l'alto ) cosa succede?? 30 - 50 °C sotto la tempertura ambiente??


    che domandona !!!
    Appunto... che domandona.... in che senso due in serie?
    Intendi mettere un coperchio sopra l'altro, se non ho capito male.....
    Ovvero, secondo il funzionamento delle celle, il lato freddo della prima nel "vano alimenti", di conseguenza il lato caldo all'esterno, poi, sopra la seconda cella (adeguatamente coibentata e isolata) con il lato freddo verso il caldo della prima ed il suo lato caldo verso l'esterno.
    Se non ho capito male......
    Temo che nell'intercapedine fra le due celle si crei una condizione che non consenta di lavorare bene: la prima scalda l'aria, che dovrebbe essere raffreddata dalla seconda.
    Purtroppo, ragionando sul principio delle celle di Peltier (lo scambio termico avviene tramite le superfici di contatto) le uniche "elaborazioni" si possono fare aumentando le superfici stesse. La lappatura è una soluzione, così come l'aumento delle superfici dissipanti, quindi si potrebbe provare cambiando i profilati ad alette che permettono il raffrescamento/riscaldamento.
    Al limite, sostituendo la cella stessa si può "spingere" di più. (su ebay si possono trovare diverse celle, ma attenzione al consumo in Watt/Ampere)
    Bye
    ... Alfieri del bel canto,
    Alfieri dell'uomo del Giappone ...

  7. #7
    Data Registrazione
    Aug 2008
    Località
    Roma Garbatella
    Messaggi
    2,536

    Predefinito Riferimento: Frigorifero da campeggio

    salve alfiere e grazie della risposta. hai capito benissimo il senso del mio metterli in serie: l'uscita di aria fredda della prima ad alimentare l'entrata della seconda. chiaramente il risultato totale non è la somma dei due stadi.

    il parametro di raffreddamento è dato a partire dalla temperatura ambiente.
    pertanto lo stadio 1 vede il solo coperchio con

    aria a temperatura ambiente per drenare calorie dalla piastra superiore
    ( l'aria A1 in uscita è più calda di quella ambiente e viene convogliata e dissipata)

    aria a temperatura ambiente per drenare frigorie dalla piastra inferiore ( l'aria B1 in uscita è più fredda di quella ambiente e viene convogliata per essere utilizzata)

    lo stadio 2 vede il frigo box completo con

    l'aria in ingresso per drenare le calorie dalla piastra superiore fornita/prelevata dal punto B1 e pertanto con temperatura "ambiente" inferiore a quella ambiente.

    io ho due frigobox da 56W a 12V e 65W a 220V, prima di "provarci" volevo avere un parere sul principio

    ciao, Carlo

  8. #8
    Data Registrazione
    Aug 2008
    Località
    Roma Garbatella
    Messaggi
    2,536

    Predefinito Riferimento: Frigorifero da campeggio

    Citazione Originariamente Scritto da mckewoy Visualizza Messaggio
    l'aria in ingresso per drenare le calorie dalla piastra superiore fornita/prelevata dal punto B1 e pertanto con temperatura "ambiente" inferiore a quella ambiente.

    io ho due frigobox da 56W a 12V e 65W a 220V, prima di "provarci" volevo avere un parere sul principio

    ciao, Carlo
    non ho saputo resistere,

    ho portato la T. ambiente a circa 25 °C

    ho messo un coperchio in verticale con le bocchette di uscita verso l'alto.

    ebbene:

    uscita aria calda circa 35 °C ;
    uscita aria fredda circa 15 °C.

    lo stadio 1, utilizzando aria esterna, vale meno 10 °C rispetto alla temperatura ambiente
    se la simmetria viene rispettata anche per temperature più alte, abbiamo che i meno 10°C + i meno 20 °C del secondo stadio, che ricicla aria interna, fanno

    26 litri a meno 30°C rispetto alla temperatura della tenda.

    dove sto sbagliando??

    ciao, Carlo

  9. #9
    Data Registrazione
    Aug 2008
    Località
    Roma Garbatella
    Messaggi
    2,536

    Predefinito Riferimento: Frigorifero da campeggio

    Citazione Originariamente Scritto da mckewoy Visualizza Messaggio
    non ho saputo resistere,

    ho portato la T. ambiente a circa 25 °C

    ho messo un coperchio in verticale con le bocchette di uscita verso l'alto.

    ebbene:

    uscita aria calda circa 35 °C ;
    uscita aria fredda circa 15 °C.

    lo stadio 1, utilizzando aria esterna, vale meno 10 °C rispetto alla temperatura ambiente
    se la simmetria viene rispettata anche per temperature più alte, abbiamo che i meno 10°C + i meno 20 °C del secondo stadio, che ricicla aria interna, fanno

    26 litri a meno 30°C rispetto alla temperatura della tenda.

    dove sto sbagliando??

    ciao, Carlo
    nessuno mi contraddice, quindi è giusto!!

  10. #10
    Data Registrazione
    May 2007
    Località
    Repubblica Salentina....poco piu' a Sud di Brindisi
    Messaggi
    8,655

    Predefinito Riferimento: Frigorifero da campeggio

    Citazione Originariamente Scritto da mckewoy Visualizza Messaggio
    nessuno mi contraddice, quindi è giusto!!
    ......
    LupoPugliese... l'unico in Salento
    http://www.youtube.com/watch?v=NXabv...eature=related
    http://www.youtube.com/watch?v=3aEfV...eature=related
    http://www.youtube.com/watch?v=ozWPjMuC_Jw

    Sei salentino se...sei salentino soprattutto quando non ti vergogni della tua terra. Quando la esalti per il mare e la buona cucina, il sole caldo anche d´inverno, per l´ospitalità della gente e per tutte le bellezze che la rendono una terra splendida!!!

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Discussioni Simili

  1. Vendo frigorifero
    Di kreisduc nel forum Vendo e Compro
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 29-09-2009, 21:20

Tag per Questa Discussione

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Disattivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Attivato